Sulle tracce degli antichi pastori

Diego E. Angelucci - Francesco Carrer


SULLE TRACCE DEGLI ANTICHI PASTORI.
ARCHEOLOGIA E TERRITORIO A ORTISÉ E MENAS

Pagine: 32
ISBN: 978-88-87439-41-0
Prezzo: 8,00 Euro
Collana: Nitida Ethnos


Un volumetto divulgativo racconta la ricerca archeologica sugli antichi pascoli della Val di Sole. In esso si dà conto in forma chiara della nuova campagna di ricerca sui monti di Ortisé e Menas, nel comune di Mezzana, nel contesto del progetto di ricerca Alpes, sviluppato dal Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento in collaborazione con l’Ufficio Beni Archeologici della Provincia autonoma di Trento e con il Programma Terre Alte del Club Alpino Italiano. Il progetto è supportato dal Comune di Mezzana e ha inoltre ricevuto, per gli anni 2014 e 2015, un aiuto finanziario dal programma LEADER Val di Sole. Alpes sta per “Alpine Landscapes: Pastoralism and Environment of Val di Sole”, ovvero “Paesaggi alpini, pastorizia e ambiente in Val di Sole”). Il progetto, avviato nel 2011, ha come scopo lo studio della pastorizia nelle aree d’alta quota, per capire come venissero sfruttate le zone montane dall’antichità fino ai nostri giorni, anche in vista di un futuro percorso di valorizzazione del patrimonio culturale e territoriale delle terre alte. Leggi tutto…

I villaggi dai rami di rovo

Alberto Folgheraiter

I villaggi dai rami di rovo
Viaggio nel Trentino del terzo millennio


Pagine: 256
Euro: 35,00
Formato: 24x30 cm
Confezione: cartonato
Codice ISBN: 978-88-6876-091-5


Vendono casa o spostano la residenza.
È il fenomeno, all’apparenza contraddittorio, che ha attraversato i villaggi di montagna del Trentino tra la fine del 2013 e l’autunno del 2015. Si vende, perché la casa delle radici non ha più eredi o ne ha troppi, per cui nessuno ne può godere interamente i frutti. Oppure, si sposta la residenza di città nel villaggio che un tempo fu teatro dell’abbandono, perché la fiscalità senza fondo chiude gli occhi soltanto di fronte alla casa di abitazione: la prima. In tal modo si assiste pure a un altro fenomeno: coppie che si separano non già o non solo in nome di un rapporto usurato, ma per dimostrare, carte alla mano, residenze differenti. Unica scappatoia per aggirare la tassa di possesso dell’abitazione. Che poi siano residenti effettivi o per qualche settimana all’anno, è tutto da verificare.
Quelle dimore che un tempo furono sprangate per un’emigrazione (nelle intenzioni: definitiva) sul fondovalle, nel corso dei decenni videro nuovi acquirenti o il ritorno degli eredi dell’abbandono. Quei muri anneriti e poi sbiancati e poi ancora anneriti, passarono di mano. Altri caddero in rovina, lasciando spazio ai cespugli e alle piante spontanee che in un baleno infestavano gli incolti.
Non più e non solo “camini spenti” nel Trentino del Terzo millennio. Leggi tutto…

Quando i mocheni giunsero al mare

Claudio Morelli


Quando i mocheni giunsero al mare
Scorciatoie e raccontini di una vita in folle

Pagine 168
Formato 140x200 mm
Confezione brossura
ISBN 9788896014738
Euro 16,00 Iva inclusa
Prima edizione ottobre 2015


Dalla presentazione di Lino Beber
«O tempora, o mores» tuonava Cicerone nelle sue orazioni contro Verre e contro Catilina e possiamo tradurre: «cambiano i tempi, mutano i costumi» e Claudio, che non è solo uno scrittore, ma prima di tutto un poeta, osserva e descrive il mutare del corso dei tempi e la sua penna scorre veloce e arguta a descrivere avvenimenti e sentimenti.
Claudio per alcuni anni è stato un buon ciclista dilettante, continuando la sua attività di sportivo durante il periodo di leva militare presso il centro sportivo sempre con buoni risultati, tanto da essere tentato di continuare la carriera sportiva, come l’amico Marcello Osler. In quel periodo, avendo superato il concorso magistrale, fu chiamato per iniziare la sua carriera di maestro e, appese al chiodo le due ruote, scelse la vita di maestro elementare che ha svolto con diligenza in varie scuole della valle dei Mocheni e poi nel Perginese. Tutti i suoi scolari ricordano con simpatia e affetto il maestro Claudio. La sua scelta di passare dalla bicicletta all’arte dell’educatore è stata sicuramente indovinata e la sua grande passione per la poesia e per la letteratura si esprime ora nella sua produzione di scrittore, poeta, commediografo.Leggi tutto…